Cerca

Emanuele Martino

Se ti addiviene di parlare di acque consulta prima l'esperienza e poi la ragione (L. da Vinci)

Livorno, 10 settembre 2017

“Il disastro di Livorno del 10 settembre 2017: come è avvenuto e la questione del colore degli allarmi” è un interessante articolo, a cura del geologo Aldo Piombino, sui drammatici fatti di Livorno, con la morte di ben sette persone. Il testo integrale è a questo link:
Da notare il grafico che mette in relazione il tombinamento del rio Maggiore e la zona dove è avvenuta la tragediaSchermata del 2017-09-11 17-41-42.jpeg
Annunci

26.09.2007-26.06.2017 – Cosa è cambiato? Un convegno al centro culturale Candiani di Mestre del Consorzio Acque Risorgive

Ordine degli ingegneri della provincia di Venezia, Fondazione ingegneri veneziani e Acque Risorgive organizzano un convegno per fare il punto a dieci anni dall’eccezionale alluvione che il 26 settembre 2007 ha colpito l’area urbana di Mestre e l’entroterra veneziano.
Consorzio ACQUE RISORGIVE

Continue reading “26.09.2007-26.06.2017 – Cosa è cambiato? Un convegno al centro culturale Candiani di Mestre del Consorzio Acque Risorgive”

Gianelli

Alluvioni, 2017

Houston.

Mumbai.

Niger.

Tutto la scorsa settimana. Foto dal profilo twitter di Ian Bremmer

 

Il Museo della potenza dell’acqua di Dimitsana, Grecia

Collocato vicino alla cittadina di Dimitsana nell’Arcadia, il Water Power Open Air Museum (Museo all’aria aperta della potenza dell’acqua) comprende un bar, una sala esposizioni-didattica, la casa del mugnaio su due piani, una distilleria per il “raki”, il mulino per la polvere da sparo e una conceria, sapientemente ristrutturati.
Il processo della concia delle pelli viene spiegato in maniera minuziosa con pannelli informativi e postazioni video, che mostrano dai lavaggi nelle vasche alla produzione del tannino. Il Museo, aperto nel 1997, ha vinto il premio Europa Nostra 1999 ed è inserito all’interno di un circuito di Musei legati alla Fondazione Pireus Bank ed è stato realizzato con Fondi Europei,
Circa un centinaio di complessi molitori era attivo nella gola del fiume Loussios, iniziando l’attività nel XVI sec., per poi essere abbandonati nel XX sec.


http://www.piop.gr/en/diktuo-mouseiwn/Mouseio-Ydrokinisis/to-mouseio.aspx

Siccità: emergenza su Adige e Po

Riceviamo da http://www.anbi.it

Emergenza su Adige e PO.
Le portate dell’Adige, a Boara Pisani, sono sui 80 mc/s, il livello idrometrico invece è pari a -3,75 m (ore 9:30). È importante ricordare che sotto ai -3,50 metri la barriera anti intrusione del cuneo salino va in crisi.
La portata del Po, a Pontelagoscuro, è invece di 551 mc/s, con un livello idrometrico pari a -6,23 m (ore 10:00). Anche per il Po i livelli sono preoccupanti.

Questo ha comportato la chiusura di tutte le derivazioni nel tratto compromesso dal sale, che ha risalito la corrente dei fiumi per circa 10 km. E’ una situazione che perdura ormai da aprile e solo una portata d’acqua importante può lavare via il sale che finora ha risalito il fiume, con le relative conseguenze per l’agricoltura e gli impianti idropotabili.
Per fare un paragone, lo scorso luglio la portata media del fiume era intorno ai 600 metri cubi al secondo.

Continue reading “Siccità: emergenza su Adige e Po”

Il Bureau-IHP di Parigi approva l’iter per sviluppare il Network Globale dei Musei dell’Acqua sotto l’egida di UNESCO

Riceviamo da Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua ONLUS

Presso il Bureau-IHP è stata presentata la relazione sui risultati del Workshop “Towards a Global Network of Water Museums. A Common Heritage for a Sustainable Future” da Philippe Pypaert (UNESCO Venice Office) e Eriberto Eulisse (Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua ONLUS) per ottenere la concessione di un patrocinio UNESCO al Network Globale dei Musei dell’Acqua.

CIVILTACQUA

Continue reading “Il Bureau-IHP di Parigi approva l’iter per sviluppare il Network Globale dei Musei dell’Acqua sotto l’egida di UNESCO”

Navigazione e difficoltà nei fiumi padovani

Tratto dal Mattino di Padova del 7 luglio. In un evento organizzato da Padova originale e Delta tour, l’imbarcazione “Padovanella” non ha potuto proseguire il percorso in corrispondenza del ponte ferroviario sul canale Brentella a Padova per la presenza di tronchi galleggianti. Spero vivamente che il Genio civile e Sistemi territoriali SpA verifichino queste situazioni ed intervengano di conseguenza, con un monitoraggio costante che non sia solo “su segnalazione” delle compagnie di navigazione, anche per palesi motivi legati alla sicurezza idraulica. dav

 

ANBI: un piano per l’irrigazione da 147 milioni di Euro

Riceviamo da ANBI (http://www.anbiveneto.it/anbi-veneto-147-milioni-le-risorse-idriche/):

Può una Regione come il Veneto, il cui Pil sta trainando l’economia italiana, non investire in irrigazione visto che il primo fattore di produzione in agricoltura è l’acqua?

Per superare i danni dei cambiamenti climatici ed efficientare l’irrigazione veneta, i consorzi di bonifica hanno pronti 20 progetti per un totale di 147 milioni di euro di investimenti. Si tratta di interventi prioritari come l’infrastrutturazione e la modernizzazione delle reti irrigue. Opere in grado di produrre un risparmio idrico che, rispettando l’obiettivo del bando del PSRN (Piano di Sviluppo Rurale Nazionale), va dal 5 al 25%.

Continue reading “ANBI: un piano per l’irrigazione da 147 milioni di Euro”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑